Storia

Grand Hotel Sitea, un simbolo della storia e della tradizione torinese.

Grand Hotel Sitea: un simbolo della storia e della tradizione torinese.

Pietra miliare dell‘hôtellerie subalpina e punto di riferimento nella topografia del lusso torinese del ‘900, il Grand Hotel Sitea ha festeggiato – il 28 settembre 2010 – il suo 85° anniversario di attività, mentre nel 2001 ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di “Locale storico d‘Italia”, diventando membro dell‘Associazione.
Nato tra le quinte di Via Carlo Alberto, dietro la facciata di un palazzo che negli anni ha trasformato il suo originario aspetto, il Sitea – così come viene confidenzialmente chiamato – tiene fede all‘impronta del passato.

Albergo di grande tradizione familiare, che concilia gusto moderno e stampo antico, ha sospeso l‘attività soltanto tra il ‘44 ed il ‘45 (per motivi bellici), ed ha sempre partecipato all‘evoluzione culturale e sociale della città.
Nelle sue sale e nelle sue stanze, rivisitate e ringiovanite da frequenti ed abituali interventi di restyling, sono passati personaggi celebri e clienti meno noti, ma di grande fedeltà. Premi Nobel e scrittori di fama mondiale, musicisti del calibro di Louis Armstrong ed artisti dello spettacolo che hanno contribuito a fare del suo nome un elemento di costante riferimento.

Un vero richiamo per chi, per affari o per diletto, soggiorni sotto la Mole e decida di dedicare a Torino un po‘ più che un‘occhiata distratta.